Meeting internazionale di Freedom Flottilla

La Nazione, La Spezia 1 novembre 2013

MOBILITAZIONE ATTIVISTI DAL CANADA, DALLA LIBIA E DA VARI PAESI EUROPEI

Alla Spezia per rilanciare la causa palestinese

LA COALIZIONE Freedom Flotilla ha deciso di organizzare il meeting internazionale alla Spezia, ad un anno di distanza dalla sosta del veliero Estelle nella nostra città, (diretto a Gaza per portare aiuti umanitari e solidarietà, abbordato illegalmente in acque internazionali da parte della Marina Militare Israeliana) nell’ambito dell’iniziativa “La Spezia Resta Umana”. Nelle giornate di domani e dopo domani arriveranno alla Spezia attivisti dal Canada, dalla Norvegia, dalla Svezia, dalla Libia, dalla Francia, dalla Spagna, dalla Grecia e dalla Turchia. La riunione si terrà a porte chiuse presso il Circolo Arci Canaletto; l’obiettivo principale è l’aggiornamento sulla situazione delle diverse campagne, sullo stato dei progetti in corso e sulle missioni che vedranno gli attivisti impegnati nel prossimo futuro.

NELLO specifico la campagna svedese aggiornerà sullo stato dell’azione legale intrapresa nei confronti di Israele per l’abbordaggio in acque internazionali e la confisca di Estelle, attualmente nel porto israeliano di Ashdod. Una parte consistente del meeting sarà inoltre incentrata sul progetto in cui la coalizione è impegnata attualmente, l’Arca di Gaza, che consiste nella costruzione, già avviata, di un’ imbarcazione che salperà dal porto di Gaza City per esportare i prodotti palestinesi e concretizzare l’esercizio del diritto al commercio da parte dei produttori locali.

Estelle crew1 small

Tiny URL for this post: