Gruppi di Acquisto Solidale

Gruppi di Acquisto Solidale Arca di Gaza – G.A.S.A.G.

COMMERCIO E NON AIUTI
DIAMO SOSTEGNO PRATICO ALL’ECONOMIA PALESTINESE

Il blocco a cui da tempo sono sottoposti i palestinesi della Striscia di Gaza per decisione del governo israeliano, con la connivenza di quello egiziano, ha generato una profonda crisi dell’economia locale, riducendo gli abitanti alla dipendenza dagli aiuti umanitari internazionali. 

Acquistare da tutto il mondo prodotti di esportazione palestinesi è un modo per sostenere il sistema produttivo di Gaza e di tutta la Palestina e per portare all’attenzione dell’opinione pubblica il blocco inumano a cui sono sottoposti, denunciato dalle principali organizzazioni umanitarie internazionali e dichiarato illegale in numerose risoluzioni ONU.

Attraverso la rete nazionale Gruppi di Acquisto Solidale Arca di Gaza è possibile acquistare prodotti palestinesi,  che saranno esportati via mare tramite l’Arca di Gaza in partenza dal porto di Gaza City nell’autunno 2014. 

 

Per ordinare prodotti dell'agricoltura e dell'artigianato palestinese:

1. Consulta le schede prodotti e le storie dei produttori, per scegliere chi supportare e cosa desideri acquistare. 

2. Effettua l’ordine come singolo o come GAS già attivo, scrivendo a  arcadigaza@gmail.com specificando nome cognome città email e telefono e per ogni prodotto desiderato codice e quantitativo oppure utilizza il modulo appositamente predisposto (presto online).

Appena consolidato l’ordine, ti saranno inviati i Buoni Solidarietà corrispondenti ai prodotti ordinati.

 

L’Arca di Gaza partirà a settembre dal Porto di Gaza, per sfidare il blocco illegale, esportare i prodotti ordinati  e ribadire il diritto al libero commercio per il popolo palestinese.

PER MAGGIORE CHIAREZZA, PRECISIAMO CHE NON ESISTE LA CERTEZZA CHE CIO’ CHE ORDINIAMO POSSA EFFETTIVAMENTE ARRIVARE IN ITALIA: E' POSSIBILE CHE L'ARCA DI GAZA VENGA INTERCETTATA E REQUISITA, CON TUTTO IL CONTENUTO, DALLA MARINA MILITARE ISRAELIANA, O CHE IN QUALCHE MODO NE VENGA IMPEDITA LA PARTENZA.

RESTERA' IL FORTE SIGNIFICATO SIMBOLICO DEL NOSTRO GESTO, LA RISONANZA MEDIATICA CHE TALE EVENTO POTRA’ AVERE, OLTRE CHE OVVIAMENTE UN EFFETTIVO SOSTEGNO FINANZIARIO NEI CONFRONTI DEI PRODUTTORI PALESTINESI, CHE LOTTANO OGNI GIORNO PER LA PROPRIA SUSSISTENZA.

Per dare modo ai produttori di preparare la merce e per organizzare la spedizione,
l’attuale mandata di ordinativi deve essere effettuata entro il 31 luglio 2014.

 

 

Per informazioni scrivi a arcadigaza@gmail.com 

 

Aggiungi la tua firma alla petizione che chiede all’ONU di agire per far cessare immediatamente l’assedio della Striscia di Gaza (http://goo.gl/Dz0dr5)